Le commissioni di transazione cumulative dell’etereum nel 2020 superano di gran lunga quelle di Bitcoin

Questa settimana il team di ricerca e analisi Coin Metrics ha pubblicato un rapporto su come la finanza decentralizzata (defi) stia „alimentando la crescita dell’Ethereum“. Nel frattempo, i ricercatori hanno anche evidenziato che le commissioni di transazione cumulative di Ethereum nel 2020 sono ora oltre 350 milioni di dollari e più del doppio del totale aggregato delle commissioni di rete di Bitcoin.

I ricercatori di Coin Metrics e Nate Maddrey

I ricercatori di Coin Metrics e Nate Maddrey hanno pubblicato un nuovo rapporto che discute l’evoluzione di Ethereum e la crescita che la catena di blocco ha visto quest’anno. Tuttavia, con la nuova domanda, Coin Metrics sottolinea che le tariffe dei ETH sono „cambiate drasticamente“ e gli autori notano che „i prezzi elevati del gas stanno diventando la nuova norma“.

Alcuni lanci di progetti di Defi hanno contribuito al drammatico aumento delle tariffe di rete, tra cui UNI, SUSHI, YAM e YFI. Il trading dei nuovi gettoni è stato più prevalente sulle piattaforme di scambio decentralizzate (dex) e poiché gli swap sono a catena, si è creato un mercato a pagamento. „Questo può portare ad un’escalation delle commissioni di transazione, dato che gli utenti competono per essere i primi in linea per un trade“, sottolinea il rapporto.

„Il 2 settembre, dopo il lancio di SUSHI, l’autore dello studio aggiunge: „La commissione mediana per le transazioni ETH ha raggiunto un nuovo massimo storico di 8,25 dollari il 2 settembre.

Su Twitter, il team del Coin Metric’s ha pubblicato un grafico che mostra che quest’anno le tariffe di rete dell’Ethereum sono il doppio di quelle di BTC per il 2020. „Le commissioni di transazione totali dell’Ethereum nel 2020 sono ora superiori a 350 milioni di dollari e più del doppio di quelle di Bitcoin“, ha scritto l’account Twitter del team.

„In confronto, questa volta l’anno scorso, le commissioni di transazione Bitcoin cumulative sono state di 135 milioni di dollari e le commissioni di transazione Ethereum sono state di 27 milioni di dollari“, hanno aggiunto i ricercatori.

Il rapporto dice che le spese di rete per la distribuzione

Il rapporto dice che le spese di rete per la distribuzione dei libri contabili sono una „spada a doppio taglio“. Essenzialmente gli utenti pagano tariffe più alte, ma i minatori stanno raccogliendo tutte le entrate e, a sua volta, l’hashrate è aumentato in modo esponenziale.

„Di conseguenza, il tasso di hashish dell’Ethereum sta salendo verso i massimi storici – questo è un buon segno per l’Ethereum, poiché la sicurezza della rete è fondamentale per la salute e il successo a lungo termine della catena di blocco“.

I ricercatori sottolineano però che l’aumento delle tariffe del gas può rendere la catena dei PF „proibitiva“ per una certa frazione di utenti. Questo può far salire la bilancia per le balene dell’Etereum, che possono scambiare grandi somme di gettoni, mentre i giocatori più piccoli potrebbero trovarsi di fronte a una barriera all’ingresso. „Il valore mediano di trasferimento dell’Ethereum è aumentato a centinaia di dollari dall’aumento della defi, segnalando che la rete si sta spostando verso i giocatori più grandi“, sottolinea il rapporto.